8 maggio…

 

coca-cola-lattine 

1886 Il farmacista Jhon Stith Pemberton ad Atlanta in Georgia inventa una bevanda gasata che verrà chiamata Coca Cola. Per lui era solo uno sciroppo al quale venne aggiunta fin da subito acqua gassata. 

 Ne portò una caraffa alla farmacia Jacobs’, poco distante, dove fu assaggiato, dichiarato “ottimo” e messo in vendita a cinque centesimi al bicchiere come bevanda da asporto

Come raccontano sul sito della Coca Colam, ritenendo che “le due C si sarebbero prestate a realizzare un bel logo pubblicitario”, il socio e contabile del Dr. Pemberton, Frank M. Robinson, suggerì il nome e scrisse l’ormai famoso  marchio Coca Cola on il suo inimitabile corsivo.

Ma non fu subito un successo.

Durante il primo anno, si vendettero in media appena nove bicchieri al giorno.

l Dr. Pemberton non comprese mai a pieno il potenziale della bevanda che aveva creato. Cedette a poco a poco quote dell’azienda a diversi soci e, poco prima della morte nel 1888, vendette il resto diCoca-Cola ad Asa G. Candler.

Fu lui a potenziare sempre di più la duffusione della bevanda.

Il marchio in uso sul mercato sin dal 1886, fu registrato all’Ufficio Brevetti degli Stati Uniti il 31 gennaio 1893 (e poi rinnovato periodicamente).

Nel 1895, tre anni dopo la nascita di The Coca-Cola Company, Candler poté annunciare nella relazione annuale agli azionisti che “oggi si beve Coca-Cola in ogni Stato e territorio degli Stati Unit

Lascia un commento

*