Per i ragazzi dagli 8 anni in su che non si accontentano della tivù !

Animali bionici, dall’agente segreto Robot-colibrì all’esploratore del futuro Grillo-robot

animali_bionici-2

Due nuovi robot entreranno nella centrale di Fukushima per sistemare l’impianto dopo il terribile incidente avvenuto l’11 marzo scorso. I due robot comandati a distanza dovranno misurare i livelli delle radiazioni. All’interno della centrale sono già stata inviati altri robot in esplorazione ma anche per attivare alcuni circuiti. Grazie a questi robot che possono liberamente muoversi comandati a distanza dall’uomo, è possibile intervenire senza dovere esporre il personale a pericolosi rischi per la salute.

FRANCIA – Sapete che esistono scienziati che hanno inventato dei robot ispirandosi agli animali?

Si chiamano “bio-robotisti”, e 200 di loro, provenienti da 17 paesi diversi, si sono riuniti a Nantes, nella Loira francese, per presentare le loro creazioni.

Fra le scoperte, ci sono un robot-anguilla, un drone-colibrì, un aereo-gabbiano e tanti altri.

Questi robot sono in grado di muoversi dove l’uomo non può andare, in luoghi inaccessibili o troppo pericolosi.

Il robot anguilla – E proprio nel lago della Facoltà di Ingegneria, dove si è svolto il congresso, un robot-anguilla lungo due metri ha nuotato per la prima volta.

“L’anguilla è un animale molto intelligente, che puo muoversi in spazi difficili come le paludi o le lagune”, ha spiegato un professore di Robotica. Il robot costruito dagli ingegneri nuota in modo simile all’anguilla, e grazie a speciali sensori è capace di evitare gli ostacoli. Potrebbe essere utilizzato ad esempio per ispezionare le canalizzazioni labirintiche di una raffineria, senza doverle svuotare.

Oppure può essere impiegata in mare aperto, con spedizione subacquee, per raccogliere documentazione sull‘inquinamento marino e per studiare i pesci veri.

Il colibrì – Studiando invece il volo dei colibrì gli scienziati hanno inventato robot capaci di spostarsi ovunque senza essere visti né sentiti. Il robo-colibri è un perfetto agente segreto, grande appena 16 centimetri e pesante solo 19 grammi!

Aereo-gabbiani – E pensate ai gabbiani: grazie alla conformazione delle loro ali riescono a sfruttare le correnti. Infatti, vicino alle ali si crea un piccolo vortice che permette al gabbiano di alzarsi in volo senza sforzo, facendosi trasportare dalle correnti.

Gli ingegneri della NASA stanno studiando un prototipo di aereo ispirato proprio a questo animale, con speciali ali aereodinamiche che fanno meno attrito con l’aria.

Il robot-grillo – E cosa ne dite di un robot-grillo che proprio come l’animale può muoversi su diversi terreni superando ostacoli molto più grandi di lui? Un giorno il robot-grillo potrebbe essere mandato in missione speciale su qualche pianeta alla ricerca di nuove forme di vita. Oppure potrebbe essere impiegato per il monitoraggio di aree pericolose.

Ora gli scienziati stanno pensando di ispirarsi alla lucertola, capace di “nuotare” nella sabbia del deserto, per inventare robot in grado di ispezionare l’interno dei silos di grano.

0 commenti… add one

Scrivi cosa ne pensi

*