Il 50 per cento dei ragazzi non si lava mai i denti. Ecco cos’è e come si previene una carie

dentiMILANO – Ancora non vanno a scuola ma già un milione e mezzo di bambini ha i denti intaccati da una carie. Eppure tre su quattro non sono mai stati dal dentista. Sono i risultati della ricerca presentata al Congresso dei docenti di Odontoiatria a Siena che ha mostrato una situazione allarmante per l’igiene orale di voi bambini. Sotto i 6 anni, il 73 per cento ha già qualche dentino malato. L’8 per cento dei ragazzini tra i 3 e gli 11 anni non fa niente per la propria igiene orale, cioè non si lava mai i denti, la metà lava raramente i denti, il 43 per cento lo fa almeno una volta al giorno.

Il problema è a casa... Le cause dell’insorgere di carie nei bambini così piccoli sono naturalmente da ricercare in casa e a scuola: a casa, circa il 50% dei genitori, secondo una ricerca dell’Università Magna Graecia di Catanzaro, si accontenta che i bambini si lavino i denti una volta soltanto al giorno. Il 40% non ha insegnato come si usa lo spazzolino e lo sostituisce raramente.

… ma anche a scuola. A scuola secondo gli esperti ogni bimbo entro i sei anni dovrebbe lavare i denti con spazzolini monouso, cioè quelli usa e getta. Ma a scuola nessuno li fornisce, e dunque i bambini non lavano mai i denti dopo i pasti.

A che cosa serve lavarsi i denti – Serve a eliminare i batteri che si depositano sui denti e causano la placca e il tartaro e, a lungo andare, anche le carie.

Che cos’è una carie e come si forma. Alcuni batteri che vivono nella bocca trasformano gli zuccheri contenuti negli alimenti, in acidi che attaccano e corrodono lo smalto dei denti. Fino a provocare un “buco”. La lesione può estendendersi fino alla dentina, la carie diventa più profonda, visibile ed alle volte dolorosa. Quando si manifestano questi sintomi bisogna subito consultare un dentista.

Come si previene?  Poiché è impossibile impedire la formazione e la crescita dei batteri nella bocca, per prevenire le carie è indispensabile avere  corrette abitudini di igiene orale. Quindi lavarsi i denti e limitare l’uso degli zuccheri. 

Lo zucchero è senz’altro il nemico numero uno dei denti! E’ importante quindi cercare di limitarne il consumo, soprattutto tra i pasti.

Qualche regola per avere denti sani

1 – Sciacquare lo spazozlino sotto l’acqua poi stendere il dentifricio

2  – Spazzolare dalla gengiva in giù sull’arcata superiore e viceversa quando si spazzolano di sotto

3 – Vanno lavati almeno due volte al giorno. I momenti migliori sono dopo la prima colazione e prima di andare a letto. Sotto i sette anni bisognerebbe che i genitori sorvegliassero “l’operazione”!

4  – Lo spazzolino deve avere setole morbide. Quelli con setole dure graffiano le gengive. Cambiate lo spazzolino ogni tre mesi o anche prima se appare consumato.

5 – Tenete un timer nel bagno e impostatelo ad almeno due minuti. Così, come raccomandato dai dentisti, due minuti sono il tempo minimo necessario per quest’operazione. Non è semplice altrimenti tenere conto del tempo.

Lascia un commento

*