Inquinano il mare con…paletta e secchiello!

Sembra una notizia finta da quanto è incredibile. Due bambini che hanno meno di sette anni sono stati accusati di avere inquinato il mare a colpi di paletta e secchiello! I loro genitori sono stati denunciati e rischiano una multa da 600 euro.

E’ successo in Sardegna sulla spiaggia di San Pietro, divisa da un lembo finissimo di rena dalla foce del fiume Coghinas, che in estate non sfocia ma forma una sorta di laguna. I due ragazzini giocavano, come succede sempre su una spiaggia a fare la diga di sabbia. E hanno aperto il varco: i liquami delle foce sono confluiti in mare e la spiaggia da verde smeraldo è diventata giallo paglierino.

A quel punto, si è scatenato il caos: i turisti si sono allarmati, è stato contattato l’assessore al turismo e sono arrivati i vigili. Il sindaco di Valledoria Tore Terzitta è stato inflessibile . “Preferisco essere citato per eccessiva attenzione all’ambiente piuttosto che per colpevole lassismo”. Ha detto.

Certo viene da chiedersi perché non ci ha pensato prima a proteggere un po’ meglio quel lembo così delicato di spiaggia. Forse non sa che i bambini quando sono sulla spiaggia fanno dighe e castelli?
E’ talmente assurda la notizia che persino Goletta Verde che difende l’ambiente questa volta si è messa dalla parte della malcapitata famiglia e ha inscenato sulla spiaggia di Valledoria un blitz offrendosi per difenderli nel processo che seguirà. 


2 commenti su “Inquinano il mare con…paletta e secchiello!

  1. Mah,io penso che una multa servirebbe:hanno creato un danno ed è giusto risarcire.Anche se il comune poteva difendere meglio quella stupenda zona della meravigliosa Sardegna.

Lascia un commento

*