Piante carnivore in mostra con tutte le loro… trappole!

readionea14carnivore

TORINO – Guardare, ma non toccare: in questo caso è d’obbligo se passate al Giardino Botanico Rea. In questo Orto botanico del Museo regionale di Scienze naturali del Piemonte, sono in mostra nientemeno che le piante carnivore. E maggio, assicurano gli esperti, è il mese migliore per ammirare la loro fioritura. Abituati a pensarle in regioni e climi lontani dal nostro, protagoniste di film fantasy e videogames forse è difficile immaginarle qui a una trentina di chilometri da Torino. Eppure anche in Italia vivono diverse specie di piante carnivore. In tutto il mondo ne esistono circa 600 specie: il primo a studiarle e classificarle fu Charles Darwin.

COSA SONO Le piante carnivore sono delle piante che in risposta alla carenza di nutrienti propria del loro habitat, si sono adattate a ricavare le sostanze nutritive dalle proteine degli animali. Questi vengono catturati per mezzo di trappole.

DOVE VIVONO? Vivono in ambienti estremi come le torbiere e in suoli acidi e privi di calcio, con una bassissima concentrazione di sostanze nutritive quali azoto,fosforo o potassio.
COME MANGIANO? Le piante carnivore hanno sviluppato diversi tipi di trappole per catturare gli organismi (soprattutto insetti) di cui si nutrono. L’encicolpedia Wikipedia ne ha classificate 5.

Trappole ad ascidio: le prede vengono intrappolate all’interno di una foglia arrotolata a forma di caraffa;

Trappole adesive: la cattura avviene tramite una mucillagine collosa secreta dalle foglie;
Trappole a scatto o a tagliola: un rapido movimento delle foglie immobilizza l’animale al loro interno;
Trappole ad aspirazione: la preda viene risucchiata da una struttura simile ad una vescica;
Trappole a nassa: presentano dei peli che dirigono forzatamente la preda all’interno dell’organo digestivo.

Per chi volesse vedere le piante carnivore dal vivo: Giardino Botanico Rea- via Giaveno 40, fraz. San Bernardino, Trana (TO) Orario di apertura al pubblico dal 1° maggio al 30 Settembre:Domenica e festivi: 14 – 19; da Lunedì a Venerdì   9 –12 e 13- 17; Sabato chiuso (apertura speciale per gruppi prenotati). Informazioni tel. 011/933.150 – N° verde 800 329 329

Lascia un commento

*