Sai che fino a 12 anni in auto il seggiolino è obbligatorio

Prima-la-cintura

perché se ne parla 

Parte oggi, 6 maggio (fino al 12 maggio) la Settimana mondiale per la sicurezza stradale lanciata dall’Onu. Cosa significa? Troppo spesso i bambini viaggiano in auto senza le cinture allacciate o addirittura senza utilizzare i seggiolini. L’Onu ha avviato una campagna senza precedenti: con un sito dedicato, (www.savekidslives2015.org), una petizione rivolta ai leader di tutti i paesi membri e il coinvolgimento del popolo di Twitter su #SAVEKIDSLIFE.

Qualche dato. Ogni giorno nel mondo muoiono in incidenti stradali 500 ragazzi sotto i 17 anni: un totale di oltre 182mila giovani vittime della strada. Il “mondo” è anche l’Italia dove, nel 2013, sono morti 2 bambini a settimana, per un totale di 123 vittime con meno di 18 anni. Di queste, ben 47 avevano meno di 14 anni.

Il 60 per cento dei bambini in Italia viaggia in auto senza seggiolino. Eppure gli incidenti stradali sono la prima causa di morte in Europa per i ragazzi tra i 5 e i 13 anni. Ogni anno sulle strade perdono la vita 12mila minorenni, 5mila dei quali sono bambini.

Viaggiare con le cinture allacciate e ben saldi a un seggiolino dovrebbe essere la regola. Invece in pochi lo fanno.

L’Aci (Automobil Club italiano) ha verificato che l’83 per cento dei seggiolini è sicuro. Se sei in macchina allaccia sempre le cinture e spiega ai tuoi genitori che il seggiolino è obbligatorio! Almeno fino a 12 anni, oppure finchè non si supera  il metro e mezzo di altezza.

COSA DICE LA LEGGE – La legge su questo è chiara: i genitori che fanno viaggiare i bambini senza cinture rischiano una  multa tra i 76 e i 306 euro con la perdita di 5 punti sulla patente di chi guida che può trasformarsi anche in una sospensione della patente fino a 2 mesi in caso si ripeta la violazione nell’arco di due anni.

QUALI SEGGIOLINI USARE – Ci sono dei gruppi di seggiolini che vanno da 0 (per bambini che pesano fino a 10 chili) al 3 (fino a 36 chili). Le cinture di sicurezza e gli airbag sono infatti regolati per gli adulti e non garantiscono una protezione corretta ai ragazzi sotto il 1.50 di altezza. Ecco perché fino a 12 anni è meglio stare seduti su un seggiolino di rialzo che serve per aumentare l’altezza dei bambini per poter usare correttamente le cinture di sicurezza. In questo modo infatti la cintura passa nei punti corretti: sopra il bacino e sopra la spalla, invece che sopra il petto e il collo.

UNA QUESTIONE DI FORZA – E’ pericoloso viaggiare senza seggiolino, senza le cinture allacciate così come è pericoloso viaggiare in braccio a qualcuno. Anche in caso di impatto a bassa velocità. E’ stato dimostrato che in caso di incidente a una velocità di 56 chilometri orari un bambino che pesa solo 15 chili produce una forza d’urto di 225 chili: impossibile dunque da trattenere con le braccia.

PER I PIU’ PICCOLI – L’immagine che vedi qui sopra è tratta dal libro “Prima – la cintura!” (Koala ed.). In viaggio con la famiglia Benfelice fino alla casa di campagna dei nonni si capisce come cinture e seggiolini possono salvare la vita ma anche diventare una confortevole abitudine!

Lascia un commento

*