Un’ora rubata al sonno per colpa di tv e computer

sonno5MILANO – I bambini e gli adolescenti dormono troppo poco. Questa volta a dirlo non sono i genitori, ma un serissimo studio scientifico condotto presso la University of South Australia e pubblicato sulla rivista Pediatrics. Almeno 73 minuti vengono rubati al sonno e la colpa secondo le ricercatrici australiane sarebbe della tecnologia.

Lo studio prende in considerazione cento anni di sonni di bambini e ragazzi e spiega come a partire dall’invenzione dell’energia elettrica, l’ora di andare a letto si sia spostata. Fino ad arrivare a oggi con tv, socialnetwork e video game che rubano sempre più minuti preziosi al riposo.

Pensate che i ragazzi del 1897 in media dormivano 10 ore e 20 minuti, oggi 9 ore e 10 minuti. Chi ruba più ore al sonno sono gli adolescenti tra i 16 e 18 anni: 91 minuti in meno a dormire.

Il National Sleep Foundation raccomanda dalle 11 alle 12 ore di sonno per i bambini in età scolare e 8-9 ore per gli adolescenti. Invece mancherebbero sempre almeno 37 minuti di sonno. Gli studiosi, sottolineano che queste linee guida sono indicative: l’importante è che bambini e ragazzi siano vigili durante le attività scolastiche e non evidenzino problemi comportamentali; se invece sono distratti e turbolenti può essere che non dormono a sufficienza durante la notte.

Il trucco per capire se si è dormito troppo poco? Svegliarsi da soli senza fare troppa fatica. Se non riuscite e al mattino vi sentite come uno zombie significa che le ore di sonno sono state troppo poche.

Lascia un commento

*